Indice dei contenuti

Sei interessato a scoprire cosa serve per avviare e scalare un’organizzazione non profit?

Abbiamo avuto il privilegio di intervistare Eric Steinberger, co-fondatore e CEO di ClimateScience, una piattaforma che si sforza di dare alle persone le conoscenze per capire e risolvere il cambiamento climatico. La no-profit è stata fondata nel 2019 ed è cresciuta fino a superare il milione di utenti, con un team di mille volontari in 40 paesi.

Abbiamo chiesto a Eric del suo viaggio con ClimateScience e dei suoi consigli a chiunque stia pensando di iniziare una no-profit.

Cos’è un Non-Profit?

Contrariamente alla credenza popolare, un non-profit non significa un’organizzazione che non può generare entrate, ma una che il suo obiettivo principale non è quello di pagare i profitti agli azionisti. Invece, le non-profit hanno generalmente una missione sociale, caritatevole, ambientale, educativa o religiosa.

Come tale, una non-profit può fare soldi e avere dipendenti pagati. La differenza principale con una società tradizionale è che non ha azionisti, persone che possiedono una quota della società in cambio di una parte dei profitti. In alcuni paesi come il Regno Unito o gli Stati Uniti, le organizzazioni senza scopo di lucro sono anche esentate dal pagamento delle tasse aziendali.

ClimateScience è un’organizzazione educativa. Mentre tutti i suoi contenuti e materiali didattici sono gratuiti, organizza workshop aziendali per generare reddito e pagare i costi di creazione dei suoi prodotti didattici gratuiti. Facilitatori esperti si riuniscono per tenere workshop per aziende di tutte le dimensioni, dando loro una comprensione di base del cambiamento climatico, oltre a svolgere attività di problem-solving relative alle attività dell’azienda.

Trovare un problema da risolvere

La chiave per avviare un’azienda di successo – for- o non profit – è riempire un vuoto, trovare un problema da risolvere, dice Eric Steinberger.

“Abbiamo trovato un problema che era davvero importante per noi”, ci ha detto, “dopo aver letteralmente cercato su Google come risolvere il cambiamento climatico e non aver trovato una copertura adeguata che fosse sia affidabile e accurata, ma anche divertente e coinvolgente”.

ClimateScience ha iniziato come due co-fondatori creando un account Instagram con infografiche accattivanti e didascalie informative sulle cause, le conseguenze e le soluzioni al cambiamento climatico. La pagina ha guadagnato 40.000 seguaci nel giro di due mesi e ha ricevuto interesse da parte degli insegnanti che volevano utilizzare i materiali per insegnare alle loro classi.

Nonostante il rapido successo, Eric sottolinea che non è stato un incidente; si erano imbattuti in un problema importante e c’era richiesta per la soluzione. “Non puoi iniziare un’azienda pensando ‘Voglio che i miei clienti facciano X'”, dice. I tuoi utenti o clienti sono il tuo pane e burro, quindi devi iniziare con quello che vogliono.

Riunirsi intorno a uno scopo

Molte start-up lottano durante la fase di crescita, sia per reclutare velocemente, sia per mantenere il personale motivato o per trattenerlo. All’inizio, gli imprenditori hanno la possibilità di sapere cosa fanno tutti; ma man mano che l’organizzazione cresce, il livello di controllo si assottiglia. Abbiamo chiesto a Eric come ha fatto a scalare ClimateScience in modo così rapido ed efficace.

ClimateScience è passato da due a dieci, poi a cento, e ora a più di mille volontari da 40 paesi. La no-profit conta anche 11 dipendenti pagati, ma come CEO, Eric è ancora un volontario a tempo pieno. Ci ha detto che la chiave per mantenere le persone impegnate e motivate sono i processi e l’allineamento.

“La tua missione e il tuo obiettivo devono essere così incredibilmente chiari che nessuno può fraintenderli, e devi ripeterli due volte al giorno solo per assicurarti che tutti vadano nella stessa direzione”, dice.

Implementare alcuni processi e strutture interne che saranno replicati in tutti i vostri team. Infatti, Eric ci ha detto che il team di ClimateScience ha condotto un test A/B per trovare le strutture ottimali dei team per gestire la non-profit. Alla fine, si sono accordati per squadre tra uno e cinque, con un leader. Le idee di tutti vengono ascoltate e valutate, ma avere una persona al comando aumenta la responsabilità.

Le sfide e i benefici della gestione di un non profit

Ci sono sfide specifiche nella gestione di un’organizzazione no-profit, a cominciare dal fatto che la tua forza lavoro potrebbe essere composta da volontari. Abbiamo chiesto a Eric come ha affrontato le difficoltà della gestione di un’organizzazione non profit.

Eric ci ha detto che con una forza lavoro prevalentemente volontaria, ci saranno sempre persone che vanno e vengono. La chiave, dice, è una mentalità e valori condivisi. Trovate persone appassionate quanto voi al vostro progetto, e rimarranno. Aiuta il fatto che anche come amministratore delegato, Eric non viene pagato da ClimateScience; e senza azionisti, nessuno trae profitto dall’organizzazione. “È chiaro che siamo tutti qui solo per risolvere un problema”, dice Eric.

Così come ci sono potenziali problemi derivanti dalla gestione di una squadra di volontari, Eric è stato rapido nel sottolineare i molti benefici. Per cominciare, i volontari scelgono di regalare il loro tempo, il che significa che la loro motivazione è spesso più alta dei dipendenti pagati.

Ci sono anche incentivi finanziari e ricompense: molte aziende di software e tecnologia hanno piani dedicati a enti di beneficenza e non profit. Slack ha un piano di beneficenza che dà alle non-profit un aggiornamento Pro gratuito per spazi di lavoro di 250 membri o meno, e uno sconto dell’85% per spazi di lavoro più grandi. Google Ad Grants dà alle associazioni di beneficenza e non-profit fino a 10.000 dollari al mese di budget pubblicitario per diffondere la parola sulla loro causa. Eric consiglia di guardare fuori per questi schemi, che possono fare una grande differenza per un non-profit.

Consigli per chiunque stia pensando di avviare un’organizzazione non profit

Abbiamo concluso chiedendo a Eric i suoi consigli per chiunque stia pensando di iniziare o unirsi a un’organizzazione non profit. Ecco cosa ci ha detto:

  • Lavora per la giusta start-up, non per la prima start-up. Ci vuole molto tempo per avere una buona idea, “e non puoi programmarla due mesi prima della tua laurea! Se hai la sensazione che non funzionerà, non farlo. Se hai iniziato e ti rendi conto che una delle tue ipotesi è sbagliata, non portarla avanti solo per il tuo ego. “La linea sottile tra rinunciare e abbandonare la cosa sbagliata per fare quella giusta è essere onesti con se stessi sul perché le cose non hanno funzionato”.
  • Concentrati sull’utente/cliente. Se credi nella tua idea ma non sei sicuro dei dettagli, costruisci un prototipo e presentalo agli utenti. La loro esperienza e il loro feedback guideranno lo sviluppo del tuo prodotto.
  • Fallo e basta! Se pensi di aver trovato un vincitore, fai il salto e inizia.

Se ti è piaciuto questo articolo sentiti libero di connetterti a EWOR su LinkedIn

Want to start and grow your own business? We have the perfect solution for you. We built a platform with over 17 courses designed by serial entrepreneurs to help you build a sustainable business. You will get access to hundreds of resources, tools, legal templates, and much more. Save time and money and become more successful by subscribing to our EWOR Platform. What are you waiting for?

Sign-up now!

Cos’è EWOR

EWOR è una scuola ideata dai migliori professori, imprenditori e leader del settore d’Europa.
Insegniamo e guidiamo giovani innovatori ad avviare business di successo.

Scopri di più

Indice dei contenuti

I nostri programmi

Fellowship

Un esclusivo programma di dieci mesi completamente sponsorizzato, progettato per aiutarti a lanciare un' azienda di impatto. Impara a costruire un' azienda.

Per saperne di più

Academy

Un programma online di 8 settimane che ti insegna come costruire un' azienda con un impatto a lungo termine sull' ambiente e la società.

Per saperne di più

Platform

Impara a ideare, a costruire un prototipo, a testare, e lanciare un' azienda di impatto con oltre 17 corsi per aiutarti a iniziare.

Per saperne di più

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere futuri contentuti ed iscriviti alla nostra newsletter!

Seguici

About EWOR

EWOR is a school conceived by Europe’s top professors, entrepreneurs, and industry leaders. We educate and mentor young innovators to launch successful businesses.

Learn More

Our Programs

Fellowship

An exclusive 10-month, fully-sponsored, program designed for aspiring entrepreneurs who want to make the world a better place.

Learn More

Academy

An exclusive 10-month, fully-sponsored, program designed for aspiring entrepreneurs who want to make the world a better place.

Learn More

Platform

Learn how to conceive, prototype, test, and launch an impactful venture with over 17 courses to help you start off.

Learn More

Newsletter

Don’t miss out on future content and subscribe to our newsletter!

Recommended

Come costruire un perfetto Pitch Deck (una guida passo dopo passo con esempi)

Preparare un ottimo pitch deck è strettamente legato alla probabilità di essere in grado di...

Come individuare le start-up ad alta crescita, da un esperto

Il team EWOR ha incontrato Ryo Kawashima, un professionista della finanza con dieci anni di...

Creare una società migliore con la Machine Economy e il Web 3.0

Se siete esperti di tecnologia e siete affascinati dal suo potenziale nel rendere il mondo...

Guida per insider all’influencer marketing

Se sei su qualsiasi forma di social media, ti sarai imbattuto nell’influencer marketing. Ma cosa...

Ecco come far crescere la tua start-up

Costruire e far crescere aziende che durano per sempre è un compito affascinante e complesso....

Follow Us

Want to start and grow your own business?

Learn how to conceive, prototype, test, and launch an impactful venture with over 17 courses.

Get access to over 300 resources including pitch-decks, investor term sheets, and contracts.

Rate this article

daniel

Daniel Dippold

Michael