Indice dei contenuti

Se hai una grande idea, ma non sei sicuro di come trasformarla in un’impresa a tempo pieno, ecco alcuni suggerimenti preziosi per te.

Il team di EWOR ha avuto il piacere di sedersi e parlare con Joshua Snyder, CTO di TimeNavi, un’applicazione che aiuta le persone nella gestione del calendario quotidiano e nel monitoraggio del tempo.

Continua a leggere, per scoprire i pensieri di Joshua sul lancio di una start-up e i passi concreti che servono per trasformare un’idea brillante in un’impresa di successo.

Dall’idea all’impresa a tempo pieno

Joshua ha studiato matematica a Cambridge e si è laureato nel 2020, nel bel mezzo della pandemia da Covid-19. Quando gli ho chiesto come è arrivato ad avviare un’attività, mi ha confessato di aver fatto domanda per molti lavori prima e di essere stato rifiutato da tutti. Ha sorriso e ha detto candidamente: “Cosa c’è di meglio che portare avanti un progetto o un’attività in proprio quando nessun altro ti accetta?”.

Sua moglie Hania aveva ideato “TimeNavi”, con suo padre, due anni prima, come un divertente progetto secondario, ma l’app aveva già guadagnato un po’ di successo. “Le persone erano interessate”, ha detto Joshua. Così, marito, moglie e suocero, hanno deciso di provare a trasformarla in un’impresa a tempo pieno

“TimeNavi” è un’applicazione che funziona insieme al calendario e aiuta a calcolare quanto tempo stai spendendo per alcune attività. È particolarmente utile per gli imprenditori o i freelance, in quanto permette di sapere quanto tempo viene dedicato ai singoli progetti.

Abbiamo chiesto a Joshua cosa gli ha fatto capire che quella era l’idea giusta da perseguire. “È difficile guadagnare attenzione nel mondo delle app, oggi giorno”, ha spiegato. Il fatto che “TimeNavi”, già nelle sue primissime fasi, stesse incuriosendo le persone era un buon segno. “Una buona idea è quella di commercializzare il tuo prodotto alla gente già all’inizio, per capire fin da subito se vale la pena portare avanti il tuo progetto o no”, ha aggiunto.

Il team ha lanciato “TimeNavi” su un mercato accessibile a tutti, per vedere se ci fosse stato interesse da parte delle persone a scaricarlo. Fin da subito, i feedback positivi hanno iniziato ad arrivare. “È stato allora che abbiamo capito che valeva la pena portare avanti questo progetto a tempo pieno, non solo come qualcosa che trovavamo divertente”.

I primi passi per costruire un business

Abbiamo chiesto a Joshua quali sono stati i primi passi che lo hanno portato a trasformare “TimeNavi” in un’impresa a tempo pieno. Ha detto che è passato dallo spendere 4/5 ore a settimana sul progetto, all’Università, al passare gradualmente a lavorare su di esso a tempo pieno.

L’obiettivo era quello di far uscire qualcosa il prima possibile, ha spiegato Joshua. Il team è andato avanti e ha rilasciato un’applicazione con caratteristiche molto semplici – solo tre faccine che sorridevano o meno a seconda di quanto tempo avevi programmato nel tuo calendario.

Questa fu una buona idea perché ottennero così visibilità per il loro prodotto e un feedback dai potenziali utenti. Anche se molte persone hanno detto, in quella prima fase, che l’app era troppo semplice, è stata un’occasione per interfacciarsi con loro e chiedere “Ok, allora cosa è utile per te, quali sono i problemi che stai affrontando?”, ha spiegato Joshua. Queste intuizioni e questi consigli sono inestimabili nelle prime fasi di sviluppo del prodotto.

Come hanno fatto Joshua e il team di “TimeNavi” a sapere come procedere dopo questa prima fase? All’inizio Joshua ha confessato di non aver avuto idea di come avviare il suo progetto. Tuttavia, ha cercato aiuto da persone che si erano già trovate in quella sua stessa posizione. “Nella comunità imprenditoriale, tutti sono desiderosi di aiutare perché le probabilità di successo sono scarse; non è facile lanciare il proprio prodotto, quindi le persone che lo hanno fatto con successo sono desiderose di restituire il favore”.

All’università, Joshua si unì ad un club composto da persone che cercavano di avviare la propria attività. Sentì discorsi di imprenditori, che avevano gestito delle imprese, e Joshua parlò con loro della sua idea. Alcuni dissero che era fantastica, altri dissero che non pensavano che l’idea fosse così interessante e gli diedero consigli per perfezionarla.

Ora, Joshua fa parte di CTO Craft, una comunità di CTO del Regno Unito. La piattaforma, pubblica lavori rilevanti nell’ambito dell’imprenditorialità, ma è anche un forum in cui vengono poste domande, per esempio, su come creare una politica sulla privacy o in quale mercato sia bene portare un dato prodotto.

Consigli sulle assunzioni, per far crescere la tua start-up con successo

Attualmente, “TimeNavi” è composta da un team di quattro persone. La start-up è nella fase di adattamento al mercato: “Stiamo adattando il prodotto che abbiamo, al mercato per cui sappiamo che c’è una domanda”, ha spiegato Joshua.

Sebbene l’azienda non sia ancora in fase di scalata, il team originario sta considerando di assumere più persone; Joshua ha condiviso alcune grandi intuizioni sull’argomento.

“La cosa fondamentale, quando avvii la tua start-up, è non assumere qualcuno che sappia fare solo un lavoro specifico, ma qualcuno che sia capace di adattarsi a qualsiasi contesto”, ha detto. Ci possono essere un po’ di contrasti, nelle start-up, sul tema dell’adattamento, ha avvertito Joshua. Molte aziende credono di dover assumere qualcuno che assomiglia al fondatore, il che però riduce notevolmente la diversità di idee all’interno dell’azienda.

Ciò che è importante è la visione che hanno i neo-assunti della tua azienda. “Se c’è qualcuno che crede nel tuo progetto, questa sarà un’assunzione molto più importante di qualcuno che è bravo nella tecnologia” ha detto Joshua. In una start-up, in fase iniziale, qualcuno potrebbe essere assunto per un lavoro specifico, ma pochi mesi dopo gli si potrebbe chiedere di fare qualcos’altro. Pertanto, un “tuttofare”, che condivide gli obiettivi e la visione dell’azienda è sempre un’ottima assunzione.

Quando gli è stato chiesto come trovare le persone giuste per un’azienda, Joshua ha consigliato di attingere alla propria rete. “Assumere qualcuno è sempre una grande decisione da prendere e un’incognita”, ha detto, quindi chiedere alle persone che conosci, se potrebbero conoscere qualcuno che potrebbe essere un valido acquisto, è un modo per ridurre il rischio che consegue dall’assumere uno sconosciuto. È difficile farsi un’impressione precisa di una persona da un singolo colloquio di lavoro, quindi avere la referenza di qualcuno che conosci è utile.

“Proporre un periodo di prova è davvero vantaggioso sia per il dipendente che per il datore di lavoro”, aggiunge Joshua. Se c’è un periodo di prova significa che puoi supervisionare sul tuo nuovo assunto e vedere come sta andando, se si sente bene all’interno della tua azienda e se si sente responsabilizzato abbastanza. È anche un buon momento per osservare se e dove il dipendente sta aggiungendo più valore al business e guidarlo in quella direzione. 

Consigli per chiunque cerchi di trasformare un’idea in un’impresa a tempo pieno

Abbiamo chiesto a Joshua quali sono i suoi consigli per chiunque abbia un’idea di progetto e voglia trasformarla in un’impresa a tempo pieno. È stato veloce a rispondere, con grande sicurezza:

“Non agitarti alla ricerca dell’idea perfetta, informati e inizia”. Quando era bambino, ricorda Joshua, giocava con i LEGO, ma non pensava a cosa costruiva e non pianificava ciò che costruiva. Iniziava semplicemente a costruire qualcosa e lo mostrava ai suoi genitori. “La scuola ti toglie questa spontaneità”, ha detto, “quando sei un adulto, hai la sensazione di dover costruire sempre la cosa perfetta, altrimenti fallisci. Nelle start-up, questa idea non ha molta importanza – prova a costruire qualcosa e se fa schifo, cambia e fai un passo indietro. Questo succede in qualsiasi start-up”.

“Inoltre, trova una nicchia”. Succede, a volte, che le persone riescano ad avviare la loro attività con una grande idea rivoluzionaria tipo “Elon Musk”, ma spesso non è così che funziona, spiega Joshua. “La natura umile delle start-up implica necessariamente che sei piccolo e fai la differenza per un piccolo numero di persone”. 

Trova la tua motivazione per costruire il tuo business. Per Joshua, la motivazione sta nel sentire che la gente ama usare “TimeNavi”. “È così motivante sapere che qualcosa che hai costruito e che le persone stanno usando, arreco loro un beneficio”, ha detto con un sorriso sul volto. “La mia più grande motivazione non è finanziaria, ma è sapere di aver costruito qualcosa che fa la differenza nella giornata delle persone”.

Want to start and grow your own business? We have the perfect solution for you. We built a platform with over 17 courses designed by serial entrepreneurs to help you build a sustainable business. You will get access to hundreds of resources, tools, legal templates, and much more. Save time and money and become more successful by subscribing to our EWOR Platform. What are you waiting for?

Sign-up now!

Cos’è EWOR

EWOR è una scuola ideata dai migliori professori, imprenditori e leader del settore d’Europa.
Insegniamo e guidiamo giovani innovatori ad avviare business di successo.

Scopri di più

Indice dei contenuti

I nostri programmi

Fellowship

Un esclusivo programma di dieci mesi completamente sponsorizzato, progettato per aiutarti a lanciare un' azienda di impatto. Impara a costruire un' azienda.

Per saperne di più

Academy

Un programma online di 8 settimane che ti insegna come costruire un' azienda con un impatto a lungo termine sull' ambiente e la società.

Per saperne di più

Platform

Impara a ideare, a costruire un prototipo, a testare, e lanciare un' azienda di impatto con oltre 17 corsi per aiutarti a iniziare.

Per saperne di più

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere futuri contentuti ed iscriviti alla nostra newsletter!

Seguici

About EWOR

EWOR is a school conceived by Europe’s top professors, entrepreneurs, and industry leaders. We educate and mentor young innovators to launch successful businesses.

Learn More

Our Programs

Fellowship

An exclusive 10-month, fully-sponsored, program designed for aspiring entrepreneurs who want to make the world a better place.

Learn More

Academy

An exclusive 10-month, fully-sponsored, program designed for aspiring entrepreneurs who want to make the world a better place.

Learn More

Platform

Learn how to conceive, prototype, test, and launch an impactful venture with over 17 courses to help you start off.

Learn More

Newsletter

Don’t miss out on future content and subscribe to our newsletter!

Recommended

Questi 3 errori durante la scoperta del cliente possono rovinare la tua startup

Dirigere una comunità imprenditoriale con un sacco di giovani imprenditori, che vanno dalle startup early-stage...

I quattro pilastri per costruire modelli di business migliori

Vi siete mai chiesti come potete far crescere le vostre idee in un’azienda di successo?...

Creare una società migliore con la Machine Economy e il Web 3.0

Se siete esperti di tecnologia e siete affascinati dal suo potenziale nel rendere il mondo...

Ecco come far crescere la tua start-up

Costruire e far crescere aziende che durano per sempre è un compito affascinante e complesso....

Dentro la mente di un giovane imprenditore

Il team di EWOR ha avuto il piacere di intervistare Alexander Valtingojer, per parlare del...

Come avviare un’attività commerciale dopo la scuola

Sei curioso e vuoi avviare un’attività commerciale? Ti stai lanciando nell’imprenditoria direttamente dalla scuola? Sei...

Follow Us

Want to start and grow your own business?

Learn how to conceive, prototype, test, and launch an impactful venture with over 17 courses.

Get access to over 300 resources including pitch-decks, investor term sheets, and contracts.

Rate this article

daniel

Daniel Dippold

Michael